L’Associazione

Un cambiamento nel segno della continuità
Tutte le novità istituzionali di Area onlus
giugno 2010

 

Le principali linee di cambiamento e sviluppo deliberate dall’Assemblea dei Soci, riunitasi il 22 giugno nella storica sede di Corso Regina Margherita 55, riguardano l’iscrizione dell’Associazione all’anagrafe delle Onlus – settore socioassistenziale, e l’uscita dal registro del volontariato, nonché il rinnovo dello Statuto, che ha comportato l’insediamento di nuove  cariche istituzionali.
Inoltre sono stati eletti due Presidenti d’Onore, Donna Marella Agnelli e Marida Recchi, già Presidente e Vice Presidente dell’Associazione, da sempre impegnate in prima persona in favore delle persone con disabilità. Neo Presidente  è Giovanna Recchi, che da più di venticinque anni guida con grande dedizione e professionalità il lavoro di Area e dei suoi dipartimenti; l’affiancano Gianluigi Gabetti e Antonio Maria Marocco, entrambi Vice Presidenti e infaticabili sostenitori dell’Associazione. Sul piano operativo due nuovi consiglieri,  Rossella Bo e Diana Boyl, con delega rispettivamente alle Attività Istituzionali e  all’Amministrazione, entrano a far parte con Presidente e Vice Presidenti, del Comitato Esecutivo che organizzerà e coordinerà le attività di Area.  Si sottolinea anche l’ingresso, nel Consiglio Direttivo, di Ginevra Elkann, nel segno della continuità dell’impegno della nonna, Donna Marella Agnelli, in favore delle persone che devono affrontare il trauma e la sofferenza collegate all’handicap.
Nel corso dell’Assemblea è stata ricordata, dal Consiglio, dai Soci e da tutti gli operatori dell’Associazione, la figura di Manuela Papaveri, psicologa e psicoterapeuta, consulente di Area, prematuramente scomparsa nel gennaio 2010. Alla sua memoria, preziosa per tutti in virtù delle straordinarie doti umane e professionali profuse fino all’ultimo nel quotidiano contatto con gli utenti, sarà istituito un Premio per una Tesi Specialistica o di Dottorato che abbia per tema la disabilità  in età evolutiva.


Cos’è Area Onlus

 

Area Onlus è un’associazione che dal 1982 opera a Torino. La sua mission  è occuparsi di bambini e ragazzi disabili e delle loro famiglie, secondo una metodologia di lavoro che dedica anche un’attenzione particolare alle dinamiche interne alla famiglia colpita da una situazione di handicap. Il miglioramento della qualità di vita della persona disabile  è fortemente correlato con la qualità di vita delle persone con cui quest’ultima entra in relazione nella quotidianità. Area lavora attraverso i suoi tre dipartimenti, a favore di tutte le patologie, con l’intento di sostenere processi di riabilitazione, di integrazione e di ricostruzione di una rete di legami formali e informali.
Area prevede un sistema articolato di interventi riabilitativi, espressivi e supportivi nei momenti maggiormente critici del ciclo vitale di una famiglia con figlio disabile. Tali interventi non sono pensati come sostitutivi o ulteriormente specialistici rispetto all’offerta già di fatto presente, bensì sono considerati come opportunità per rilanciare una progettualità integrata intorno al minore disabile. Riteniamo infatti che il problema centrale non risieda nella carenza di risorse a favore delle persone disabili, ma nella difficoltà di costruire logiche di partnerships intorno ad un medesimo progetto. Area vuole proporsi come un luogo che cerca di ristabilire un piano di progettazione integrata a favore del disabile e della sua famiglia.
Area applica avanzate tecniche riabilitative con l’utilizzo di apparecchiature informatiche e di nuovi ausili per le diverse disabilità.
Area è impegnata nella ricerca e nella selezione di informazioni offerte attraverso mezzi di comunicazione innovativi; accompagna con una mirata azione di counseling la famiglia nella metabolizzazione dell’informazione.
Area organizza laboratori di canto, pittura, recitazione con un approccio psico-dinamico determinante per la cura e il coinvolgimento dei ragazzi e struttura gruppi di appoggio per i loro genitori.
Area si è affermata come un importante punto di riferimento per i diversi ordini di scuole e per i servizi di neuropsichiatria delle Asl. Ha mantenuto il contatto con l’Università, pur avendo concluso gli anni di insegnamento attraverso la cattedra di Teorie e Tecniche del colloquio Psicologico presso la Facoltà di Psicologia, offrendosi come sede di Tirocinio anche per le Facoltà di Scienze della Comunicazione, di Scienze dell’Educazione e di Informatica.