Recensione pubblicata il: 27/09/2012

SEMELE I è un gioco d’avventura, con interazione in linguaggio naturale, che si propone di stimolare la produzione di frasi ben strutturate, secondo il modello grammaticale semantico-generativo di Parisi e Antinucci. “Il contesto del gioco è un ambiente metropolitano (per es. una città come Milano). Il bambino-giocatore deve assolvere il compito di trovare una bomba nascosta nei sotterranei di una linea del metrò e spegnerla. Ciò avviene comandando un robot mediante frasi scritte in linguaggio naturale. Le parole di ogni frase vengono selezionate da apposite tabelle contenenti predicati, argomenti, modificatori e avverbiali che sono gli elementi di base per una prima corretta strutturazione delle frasi. Ogni frase prodotta ha un riscontro su due piani: uno linguistico e uno pragmatico. Per il controllo linguistico il sistema analizza la frase e il risultato di tale analisi viene mostrato attraverso il monitor. Nel caso in cui la frase sia corretta linguisticamente e coerente con la specifica situazione del gioco, l’azione indicata dalla frase viene eseguita. Il gioco è risolto positivamente quando il bambino utilizzando il robot riesce a trovare la bomba e spegnerla. Sono previsti tre livelli di gioco: un primo livello in cui la produzione linguistica richiesta è in termini di frasi nucleari; un secondo livello in cui per ogni frase va introdotto almeno un modificatore; ed un terzo livello in cui bisogna introdurre un avverbiale. Le frasi prodotte dai bambini vengono registrate automaticamente insieme ai dati relativi alla seduta”. Il programma è scritto in LOGO IBM (cfr.) e quindi per funzionare ne richiede l’interprete.