Recensione pubblicata il: 27/09/2012

Il programma è un’evoluzione di SEMELE I (cfr.). “Il modello grammaticale rimane lo stesso di SEMELE I e la struttura portante resta quella del gioco con cui interagire mediante produzioni linguistiche […] I bambini possono usufruire di una introduzione su video in cui vengono presentati sia il contesto sia i disegni principali. E` prevista una funzione di aiuto disponibile in qualunque momento durante l’esecuzione del gioco. Il bambino digita direttamente alla tastiera le frasi che intende produrre […] L’interfaccia di SEMELE II è strutturata a finestre sia grafiche sia testuali. In particolare, vi è una finestra in cui è visibile la mappa del gioco e in cui il bambino può avere un riscontro visivo delle azioni causate dalle frasi da lui prodotte. Nella finestra in alto a sinistra del video sono visualizzati gli elementi fondamentali costituenti la frase prodotta e l’analisi linguistica fornita dal parser; nella finestra in basso a destra, invece è visibile l’analisi relativa al contesto del gioco; in mezzo al video è presente la finestra in cui avviene l’inserimento delle frasi. La finestra in basso a sinistra contiene un pro-memoria di alcuni tasti particolarmente utili durante la sessione di gioco […] Si è pensato di strutturare SEMELE II come un gioco di tipo “adventure”, in cui il giocatore si identifica con il protagonista che si trova in una situazione problematica da risolvere […] In particolare il gioco di SEMELE II è ispirato a una fiaba russa di Nicolaevic ‘Le oche selvatiche’. Il gioco si sviluppa in 5 scenari, corrispondenti a 5 differenti locazioni della storia, attraverso i quali il giocatore conduce il protagonista, un bambino, che deve liberare la sorellina rapita da una strega. Il giocatore può interagire con i vari personaggi della storia scrivendo le frasi opportune. Le frasi sono prima passate al parser per l’analisi linguistica e, se corrette, viene verificata anche la loro correttezza nel contesto ludico. Se anche questa analisi risulta corretta, le frasi causano lo sviluppo di azioni nel gioco […] SEMELE II è un ambiente di apprendimento che fornisce la possibilità di verificare e quantificare quanto avvenuto durante le sessioni di gioco. Per raggiungere questo obiettivo è stata scelta l’integrazione con il sistema Childes” (cfr.).