A CIASCUNO IL SUO MODO DI LEGGERE

A ciascuno il suo modo di leggere

Il piacere della lettura è un interesse che nasce da piccolissimi: la lettura ad alta voce, ormai è risaputo, è un importantissimo strumento innanzi tutto per la creazione del legame genitore-bambino e poi per coltivare il desiderio e il piacere di leggere un bel libro. Ma quando la competenza di lettura nel bambino pare deficitaria e stentata come fare per poter fargli assaporare comunque il piacere di leggere?

Quando parliamo di lettura ci riferiamo ad una competenza che ha le sue basi ben prima dell’inizio della scolarizzazione con la scuola elementare; la “lettura ad alta voce” che può fornire un genitore fin dalla tenerissima età è un precursore fondamentale per instaurare nel bambino il desiderio di leggere, ma non solo. Quando un genitore legge una storia al figlio si forma un dialogo vero e proprio; il bambino conosce nuove parole e nuovi significati che verranno via via interiorizzati e sviluppa le capacità di attenzione e di ascolto focalizzato. E’ probabile che il bambino si interessi particolarmente a una storia; si affeziona ai personaggi e alle loro vicende imparando a conoscere esperienze che potrà vivere in futuro o che, magari, non avrà mai la possibilità di farlo.

Proprio per l’importanza della lettura ad alta voce e accessibile a tutti i bambini, Area propone un catalogo on line con moltissime recensioni di libri adatti a tutte le fasce di età e per tutti i bambini.

All’inizio del suo percorso scolastico il bambino sa benissimo che ”imparare a leggere” è una richiesta fondamentale per poter accedere alla maggior parte delle conoscenze, scolastiche e non solo. Perciò è naturale per lui accingersi a questo percorso con desiderio e aspirazione.

Ma il processo di lettura è tutt’altro che immediato, soprattutto perché comporta innanzitutto due aspetti: la lettura strumentale, ovvero la capacità di riconoscere e nominare velocemente e correttamente le parole di un testo e la comprensione del testo, basata sulla capacità di rappresentarsi il contenuto di ciò che si sta leggendo. Proprio per questa complessità è importante stimolare i prerequisiti che possono favorire le basi per un sereno percorso di apprendimento della lettura autonoma.

Tuttavia, ci possono essere situazioni in cui il bambino fatica ad imparare a leggere in modo scorrevole, oppure ci sono difficoltà a diversi livelli (di attenzione, sensoriali, cognitive) che gli precludono questa abilità o gli richiedono uno sforzo troppo oneroso. Alcuni bambini possono vivere con disagio o vergogna il momento della lettura, anche perché si tratta di una difficoltà che spesso può non essere compresa e diventare motivo di discriminazione anche in classe.

Ma tutte queste difficoltà non devono precludere l’accesso ai libri per i bambini, perché è un patrimonio davvero troppo prezioso a cui rinunciare!

Come fare allora? Beh, esistono ormai moltissime possibilità di accesso al libro, che sono svincolate dalla corretta acquisizione del codice linguistico. Possiamo pensare agli ormai famosi audiolibri, ovvero le tracce audio che “leggono” ad alta voce il libro. Anche in questi giorni di Quarantena molte strutture hanno messo a disposizione gratuitamente molti audiolibri, più facili da essere reperiti anche a distanza rispetto ai libri cartacei (ad esempio, una bella iniziativa è illustrata su qui).

Per compensare la difficoltà di lettura nei diversi Disturbi Specifici dell’Apprendimento sono nate le diverse sintesi vocali, software “text-to-speech” che leggono ad alta voce diversi tipi di testo su supporto informatico: file pdf, word, pagine html… I diversi programmi di sintesi vocale possono variare moltissimo per la qualità della voce, poiché essendo una voce meccanica “computerizzata”, non sempre riesce a riprodurre le molteplici sfumature e tonalità della voce umana. Negli anni le sintesi vocali sono diventate disponibili su cd, chiavette usb, app…. attualmente sono anche largamente disponibili come software gratuiti, come ad esempio LeggiXMe e Balabolka, oppure Read&Write, che è un’estensione gratuita di Google Chrome.

Gli strumenti per permettere un facile accesso al testo scritto stanno diventando sempre più numerosi, perciò non facciamoci scoraggiare dalle difficoltà nella lettura strumentale che possiamo intravedere nei bambini. Anzi, sarebbe bello che nelle classi tutti i bambini avessero la possibilità di sperimentare audiolibri o letture con la sintesi vocale, perché gli strumenti sono per tutti i bambini e non solo per quelli con difficoltà. Una proposta per tutta la classe permette ai bambini di sentirsi davvero parte di essa, sperimentando le proprie capacità e mettendole a disposizione dei propri compagni. In questo periodo di Didattica a Distanza si potrebbero suggerire audiolibri o videoletture da ascoltare a casa, oppure creare file audio con la sintesi vocale di qualche lezione delle diverse discipline, da allegare magari a una presentazione.

Insomma, gli strumenti necessari per qualcuno possono diventare una risorsa per tutti. Ed in particolare… a ciascuno il suo modo di leggere perché la lettura è davvero per tutti!