Regione Piemonte: voucher Scelta sociale

“Scelta Sociale” è voucher da 600 euro mensili destinati a persone anziane o disabili non autosufficienti.

Verrà erogato per 24 mesi, rinnovabili.

Le assegnazioni saranno legate all’ISEE socio-sanitario (non superiore a 50mila euro o 65mila euro in caso di disabile minorenne) e alla priorità in base al punteggio sociale espresso a seguito delle valutazioni delle seguenti commissioni socio-sanitarie:

Se vostro figlio ha un educatore, un affidatario, percepisce un assegno di cura, significa che è già stato valutato dalla commissione UMVD minori, per cui ha già un punteggio.

Per maggiore sicurezza fate riferimento in ogni caso al servizio sociale di residenza

I voucher saranno assegnati tramite due bandi regionali: uno per la domiciliarità e uno per la residenzialità a cui sarà possibile presentare domanda tramite la piattaforma online “Scelta Sociale”, che sarà attiva dall’inizio del 2023 su www.piemontetu.it, sia da PC, sia da tablet o smartphone tramite l’app “Piemontetu”

 

Aggiornato al 17-11-22

Famiglia-bambino-disabile

Casa della salute dei bambini e dei ragazzi: riprendono gli incontri del mercoledì

Sono ripresi alla Casa della salute dei bambini e dei ragazzi gli incontri del mercoledì su tematiche utili a tutti i genitori di bambini in età infantile.

Il calendario prevede due incontri al mese fino al 21 dicembre 2022, che potranno essere seguiti sia in presenza (in Via Gorizia 112/A – Casa della salute dei bambini e dei ragazzi), sia online, tramite inquadramento di un Qr-code o tramite link

 

 

Asl città di Torino – Gli incontri del mercoledì

27-9-22

La guida “Superabile INAIL” sulle incompatibilità delle pensioni e indennità per invalidi civili

Gli esperti del Contact Center Integrato SuperAbile INAIL hanno elaborato una guida dettagliata che possa fare da bussola a operatori e a genitori per muoversi nella selva delle provvidenze economiche per invalidità civile, cecità, sordità.

Scarica la guida

 

 

Disabilità: quali spese si possono portare in detrazione o deduzione?

Si avvicina il periodo della dichiarazione dei redditi. La legge prevede che a vostra discrezione le spese sanitarie, comprese quelle per la psicoterapia, possano risultare in dichiarazione automaticamente.

Alcune spese invece devono essere inserite dall’interessato.

Per conoscerle vi invitiamo a visitare la nostra sezione sui Benefici economici per persone con disabilità e loro familiari

 

24-5-2022

Come funziona la revisione dell’invalidità civile?

Alcuni verbali di invalidità presentano una “rivedibilità”. Questa viene indicata in un rigo specifico, che riporta: REVISIONE

Se la dicitura è REVISIONE: NO significa che il giudizio dell’accertamento è definitivo. Salvo che si abbia il diritto all’indennità di accompagnamento, resta possibile chiedere un aggravamento d’invalidità o di handicap, qualora la situazione peggiori (approfondisci).

Quando la commissione medico legale di accertamento di invalidità / handicap considera che la disabilità possa evolvere nel tempo, in meglio o in peggio, inserisce nel verbale definitivo (quello che si riceverà a casa tramite posta raccomandata) una data di rivedibilità:

REVISIONE: mese/anno (per esempio dicembre 2022)

In questo caso sarà l’INPS a chiamare a visita, ma esiste un’alternativa: per semplificare e rendere più veloce l’iter di revisione per i cittadini, infatti,  l’INPS ha predisposto nuove modalità di visita di revisione (febbraio 2022), che permettono la possibilità di valutare la situazione “in base agli atti” (ovvero i referti clinici di visite ed esami), quindi senza dover necessariamente convocare vostro figlio/a di persona.

Leggi tutto su: Come comportarsi in caso di rivedibilità?

14/4/2022

Il Contrassegno Unificato Disabili Europeo (CUDE)

Le persone disabili “con deambulazione sensibilmente ridotta”, o con “cecità assoluta” hanno diritto al contrassegno europeo di sosta e circolazione.

Il D.M. Infrastrutture del 5 luglio 2021 ha istituito il Registro Pubblico CUDE.

Si tratta di una banca dati nazionale online che permetterà alle persone con il contrassegno di circolare liberamente nelle ztl di tutti i Comuni italiani ed europei senza temere di incorrere in sanzioni.

Questo è possibile grazie a un microchip elettronico inserito nel contrassegno, contenente i dati del titolare e due targhe. Precisiamo che non si tratta di dati sensibili.

Se viaggerete a bordo di un’automobile con una targa diversa, dovrete modificare telematicamente la targa associata al contrassegno.

La piattaforma non è ancora attiva, ma è iniziata la sua implementazione a livello nazionale. Vi terremo costantemente aggiornati.

Le persone disabili possono parcheggiare in zona blu?

Come si richiede il CUDE?

La maggior parte dei contrassegni di sosta e circolazione sono stati già rilasciati automaticamente con il microchip. Se così non fosse, occorre fare riferimento alla Polizia municipale del proprio Comune per richiederlo o per ricevere le informazioni corrette sull’ufficio di riferimento.

Leggi: Come richiedere il Contrassegno Europeo di Sosta e Circolazione

Pubblico registro automobilistico – Come funziona il CUDE?

Aggiornato al 8/4/22

Il 21 marzo scade la dichiarazione annuale RED per invalidi civili

Alcune provvidenze per invalidità civile, sordità e cecità spettano se non si superano determinati limiti di reddito ridefiniti annualmente.

Al fine di concederle, l’INPS richiede annualmente, entro il 28 febbraio, una dichiarazione dei redditi percepiti, detta “RED” (da REDditi).

La scadenza per presentare il RED 2022, per il protrarsi della pandemia, è stata prorogata dall’INPS al 21 marzo prossimo (Messaggio INPS n. 1083 – 8/3/2022).

Leggi il comunicato dell’INPS

Ricordiamo che per presentare la dichiarazione RED tramite il portale dell’INPS è necessario che vi siate procurati la delega SPID per operare per conto di vostro/a figlio/a: leggi come.

Come pensi faccia più piacere

Leggi tutto

Chi ha diritto alla disability card?

Le norme sull’invalidità civile e l’handicap, in Europa, sono nazionali. Per questo motivo, un verbale d’invalidità prodotto in Italia, non avrebbe valore nei restanti Stati europei e viceversa.

Nasce così la disability card (Carta Europea della Disabilità – CED): si tratta una carta che permette di attestare l’invalidità o l’handicap in Italia e in Europa.

La modalità di richiesta, gli aventi diritto e come utilizzarla sono illustrati all’interno del nostro articolo dedicato: vai al post

European Disability Card

Come funziona la Disability Card (sito del Governo Italiano)

7/3/2022

Assegno unico 2022 e figli disabili

L’assegno unico e universale ha sostituito e unificato la maggior parte dei benefici economici a favore delle famiglie.

L’assegno ha importi diversi in base all’età, al numero e a grado di disabilità certificata dei figli a carico. Sono previste maggiorazioni in caso di madre al di sotto dei 21 anni, di nuclei con più di due figli e quando entrambi i genitori sono lavoratori percettori di reddito.

Chi percepisce il reddito di cittadinanza riceverà l’assegno unico d’ufficio, ovvero senza dover presentare domanda.

Leggi tutto nel nostro articolo

Si può richiedere lo SPID per minori?

Nell’Aprile 2010 la gestione della procedura di richiesta di accertamento di invalidità civile e handicap era passata a livello nazionale all’INPS.

Per comunicare con l’Istituto occorreva dotarsi di un PIN (Personal Identification Number), un codice identificativo personale.

Dal 30 settembre 2021 l’INPS, in accordo con la riforma telematica della Pubblica amministrazione, è passata ai sistemi di identità digitale: SPID, CIE, CNS.

Il sistema più utilizzato di norma è lo SPID (Sistema Unico Identità Digitale), un sistema di credenziali che permette di comunicare (e pagare) online con la Pubblica Amministrazione.

Attualmente l’interazione con i servizi online dell’INPS sono regolamentati come segue:

Come si richiede lo SPID per minorenni e tutelati?

La procedura di delega è descritta in modo particolareggiato presso le FAQ del sito dell’INPS, che consigliamo di consultare: vai al sito

Per sapere come prendere appuntamento all’INPS senza fare code leggi il nostro post

Cos’è la CNS?

CNS significa Carta Nazionale dei Servizi. E consiste in una Smart Card o in una chiavetta USB che contiene un “certificato digitale” di autenticazione personale. Consente l’identificazione certa dell’utente e permette di consultare i dati personali resi disponibili dalle pubbliche amministrazioni direttamente su sito web, come ad esempio, l’accesso all’INPS o ai servizi sanitari e ai referti di visite ed esami della propria ASL.

Come si accede all’INPS tramite CIE?

In alternativa allo SPID e al CNS è possibile accedere all’INPS tramite CIE.

In questo caso occorre essere in possesso di una CIE in corso di validità ed essere in possesso dei codici PIN e PUK. Occorre inoltre possedere uno smartphone con sistema Android e lettore NFC o di un PC collegato a un lettore RFID.

Una volta abilitata la CIE tramite software (da PC) o tramite QR Code (da smartphone), si potrà accedere al sito dell’INPS. Vai alle istruzioni dell’INPS

11/4/2022

Logo_INPS

Assegno unico universale e disabilità

L’assegno Universale è previsto dal DDL n. 1892. Il Disegno di legge è ora in attesa di pubblicazione.

L’assegno consisterà in un beneficio economico attribuito ai nuclei familiari con figli a carico, nell’ambito delle risorse economiche disponibili. 

Le risorse economiche saranno attinte da un fondo specifico (“Fondo assegno universale alla famiglia”) e dalla soppressione di altre misure, tra cui l’assegno ai nuclei familiari con almeno tre figli minori, l’assegno di natalità, il premio alla nascita, il fondo di sostegno alla natalità, le detrazioni Irpef per i figli a carico

L’importo medio dovrebbe (occorre attendere la pubblicazione del testo finale della norma) essere di circa € 250,00 a famiglia, modulato sulla base della condizione economica del nucleo familiare e dell’età dei figli. Al alcuni genitori spetterà quindi un importo superiore a 250 euro, ad altri un importo inferiore (fino a nessun contributo).

Verrà erogato dal settimo mese di gravidanza fino ai 21 anni (in misura inferiore però tra i 18 e i 21 anni, e soltanto in presenza di determinati requisiti, come la formazione scolastica, universitaria o professionale, Servizio civile universale, e altre condizioni).

Sarà compatibile con il reddito di cittadinanza.

A chi spetterà

L’assegno unico universale sarà ripartito in pari misura tra chi esercita la responsabilità genitoriale (di solito i genitori).

In caso di separazione legale senza affido congiunto, in mancanza di accordo, esso spetterà al genitore affidatario.

Assegno unico e disabilità

L’assegno unico non verrà preso in considerazione per il calcolo dell’indennità di frequenza o di prestazioni socio-sanitarie (per es. per il costo di un educatore fornito dalla NPI o dal Comune).

Per ciascun figlio con disabilità, l’importo sarà erogato con una maggiorazione variabile, in base anche alla gravità della disabilità. La maggiorazione cesserà al compimento dei 21 anni.

 

Il QR code per i verbali d’invalidità e handicap

Il verbale d’invalidità civile e di handicap è al momento l’unico documento valido a livello nazionale per attestare la disabilità e fruire così delle agevolazioni previste (per esempio l’entrata gratuita in un museo, o le agevolazioni fiscali per l’automobile).

Per ovviare al fatto di portare con sé questi certificati, l’INPS ha implementato il QR Code dell’Invalidità Civile per tutti i verbali di invalidità civile, cecità civile, sordità, handicap e disabilità (INPS – Qr code disabilità).

Il vantaggio del QR-code è quello di disporre su dispositivo mobile di un’immagine stampata del proprio verbale di invalidità o handicap da utilizzare al posto della copia cartacea.

In questo modo, operatori, commercianti, amministrazioni pubbliche, ecc. possono estrarre dal verbale le informazioni utili per applicare o meno una agevolazione, uno sconto, un contributo, ecc.

Il QR-Code è sempre aggiornato con gli eventuali aggravamenti riconosciuti, con le rettifiche apportate dall’INPS o da altre revisioni.

Come leggere il QR-Code INPS?

E’ possibile leggere il QR-Code d’invalidità civile tramite l’app “INPS Mobile” o un’altra applicazione in grado di leggere i QR- Code.

Come richiedere il QR-Code INPS?

Per ottenere il QR Code occorre collegarsi sul sito dell’INPS all’apposito servizio online, dopo aver effettuato l’accesso con le proprie credenziali: PIN, SPID, CNS o CIE.

Il QR Code viene generato in tempo reale ed è immediatamente disponibile in formato PDF per essere stampato, inviato o salvato sul proprio computer o dispositivo mobile.

Il QR-Code dell’INPS rispetta la privacy?

Il dati del verbale riprodotti tramite l’inquadratura del Qr-Code non riportano la diagnosi e l’anamnesi: questo rispetta i dati sensibili, ma rende inutile il Qr-Code per la richiesta di ausili, o per presentare il verbale al servizio di Neuropsichiatria infantile.

Vai al comunicato dell’INPS

Apri il messaggio 4019 dell’INPS

Vai al servizio

Incremento delle pensioni d’invalidità civile

Al compimento del 18° anno di età, agli invalidi civili parziali con almeno il 74% d’invalidità e agli invalidi totali (100%) viene riconosciuta una pensione d’invalidità pari a 285,66 euro per 13 mensilità, in base a determinate soglie di reddito.
A seguito di una battaglia legale portata avanti dall’Associazione piemontese UTIM, la Corte costituzionale ha finalmente dichiarato manifestamente inadeguato questo importo a garantire alle persone totalmente inabili al lavoro i “mezzi necessari per vivere”: esso  infatti viola il diritto riconosciuto dall’articolo 38 della Costituzione, secondo cui “ogni cittadino inabile al lavoro e sprovvisto di mezzi necessari per vivere ha diritto al mantenimento e all’assistenza sociale”.

La Sentenza (n. 152) è stata pubblicata nella Gazzetta Ufficiale – Serie Speciale – Corte Costituzionale – n. 30 del 22 luglio 2020. Determina l’incremento delle pensioni agli invalidi civili totali a partire dal compimento del diciottesimo anno di età (i minori con invalidità civile hanno diritto invece all’indennità di frequenza, oppure di accompagnamento, in base al proprio livello di autosufficienza)

Incremento pensione invalidi civili

L’incremento consente di arrivare a 651,51 euro mensili, per tredici mensilità, se non si superano i seguenti nuovi limiti reddituali:

– 8.469,63 euro per la persona invalida civile sola

– 14.447,42 euro se è coniugata.

NB: L’indennità di accompagnamento non rientra nei calcoli del reddito.

Sarà cura dell’INPS provvedere alla verifica della sussistenza dei requisiti e all’accredito dell’aumento. Non sarà il cittadino quindi a dover farne richiesta.

Restano purtroppo al momento escluse le persone sorde e le persone con cecità totale

Come sottolinea Carlo Giacobini su Handylex, questo incremento non riguarda né i ciechi, né i sordi, né gli invalidi parziali né i minorenni, né i titolari di altre pensioni di invalidità previdenziale.

Leggi su Handy.lex

Leggi la sentenza delle Corte Costituzionale n. 152/2020

 

Aggiornato al: 4 agosto 2020

Attenzione, non ci sento! Un tesserino per portatori di protesi cocleare

Prendendo spunto dall’esperienza del progetto Care Passport di cui l’APIC Torino sottopone a chiunque sia interessato un piccolo tesserino, dalle dimensioni di una carta di credito, il quale una volta stampato (su carta, cartoncino o su carta adesiva) e compilato, può tornare molto utile ai sanitari che in condizioni di emergenza potrebbero essere nella necessità di prendersi cura di persone portatrici di apparecchi acustici e/o impianti cocleari.

CocleareApic

 

Il tesserino una volta compilato con i dati che si ritengono fondamentali per la propria tranquillità, può essere inserito nel proprio portafogli assieme alla tessera sanitaria, o altro documento. Lo stesso, se stampato su carta adesiva può anche essere incollato sul retro del proprio smartphone, sulla custodia di un qualsiasi documento di riconoscimento o perché no, direttamente sul portadocumenti.
L’associazione, appena sarà possibile, si impegna a stampare un certo numero di copie su carta autoadesiva, in modo da poter avviare la distribuzione ai propri soci.
Scarica il tesserino

Audiolibri e libri a portata di click

Fra le molte iniziative culturali sorte nel contesto dell’emergenza epidemica da Covid-19 segnaliamo la magnifica possibilità di registrarsi direttamente da casa al circuito delle Biblioteche civiche torinesi e di consultare in notevole catalogo di libri online (oltre 19.600 e-book, 1.075 audiolibri, musica, quotidiani e periodici)

audiolibri

Consulta il catalogo delle risorse online

La Fondazione libri italiani accessibili (LIA) inoltre da la possibilità di scaricare gratuitamente un proprio libro accessibile in catalogo

Vai al catalogo LIA

Il nostro catalogo di libri accessibili  e di narrativa per bambini e ragazzi permette di affinare molto la ricerca, in base alle caratteristiche del bambino e alla modalità di interazione con il libro che vi interessa proporgli: seleziona i libri che ti interessano e verifica la loro disponibilità nelle biblioteche online sopra indicate.

Aggiornato al 14-4-2020

Novità per il parcheggio in Zona Blu

Cambiano le regole per il parcheggio in zona blu per le persone con disabilità.

Con la deliberazione della Giunta Comunale num. mecc. 2020 00249/119 del 28 gennaio 2020, infatti, le persone con disabilità e titolari di contrassegno, potranno parcheggiare o far parcheggiare gratuitamente l’auto dei loro accompagnatori in tutte le aree di sosta a pagamento, senza alcuna limitazione oraria.

Vai al post

E’ nata IURA, agenzia per i diritti delle persone con disabilità

Per impulso dell’UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) e della FISH (Federazione Italiana per il Superamento dell’Handicap) è nata IURA, un’agenzia per i diritti delel persone con disabilità.

L’agenzia da un lato riporta i diritti fondamentali, dall’altro è un osservatorio sulle violazioni.

Una sezione specifica è dedicata ai minori con disabilità.

Vai al sito

Il centro di ascolto malattie rare

Il Centro di Coordinamento della Rete Interregionale Malattie Rare (CMID) dell’Ospedale Giovanni Bosco di Torino ospita il Centro di Ascolto per le Malattie Rare, curato da A-RARE, Forum delle Associazioni di Malattie Rare del Piemonte e della Valle d’Aosta.

Il Centro di ascolto si trova al sesto piano dell’ospedale San Giovanni Bosco, Piazza del Donatore di Sangue 3 – Torino, ed è aperto al pubblico due giovedì al mese dalle ore 16 alle ore 18.
È gestito direttamente dalle associazioni dei pazienti, con l’obiettivo di dare informazioni riguardo diversi aspetti legati alle malattie rare.
Il collegamento con il CMID (Centro di Coordinamento della Rete Interregionale Malattie Rare), e con le strutture sanitarie della rete interregionale per le malattie rare, potrà facilitare il processo diagnostico-terapeutico dei singoli pazienti affetti da malattia rara, l’acquisizione di informazioni capillari di carattere socio-assistenziale e la diffusione della conoscenza del network di associazioni presenti sul territorio piemontese e valdostano.

Per accedere al Centro di Ascolto è possibile inviare una mail all’indirizzo segreteria@a-rare.it oppure contattare la Dr.ssa Annalisa Bisconti al numero 346.1059486 o il Dr. Luca Nave al numero 339.5203554. Per maggiori informazioni: www.a-rare.it.

Raccontarsi genitori di un figlio con disabilità

Sul n. 327 di “Animazione Sociale” è pubblicato il Focus “Raccontarsi genitori di un figlio con disabilità”:

◊ Il mondo a testa in giù
◊ Genitori di carta
◊ Scrivere per mentalizzare

Testi a cura di Rossella Bo, Cinzia Casini, Elena Piccani, Massimo Poglio, Vittoria Russo, Alberto Sacchetto, Davide Tomatis,
Rossana Vercellone

Rossella Bo, Cinzia Casini, Elena Piccani, Massimo Poglio, Alberto Sacchetto sono Psicologi Psicoterapeuti consulenti dell’associazione Area onlus

Indice n. 327

Gianky, l’app che aiuta nella gestione del denaro

Ci sono operazioni quotidiane che per la maggior parte delle persone sono semplici e banali, come per esempio riconoscere le banconote o calcolare il resto. Per altre persone invece, spesso a causa di un ritardo mentale o per un funzionamento di tipo discalculico, queste operazioni possono non essere per nulla scontate e automatiche, e precludono o riducono l’autonomia.

Per questo motivo, il Museo di risparmio di torino, attivo su iniziativa del gruppo bancario Intesa Sanpaolo, ha indetto un bando di progetti di educazione finanziaria, che ha premiato Gianky, app per smartphone disponibile gratuitamente su Googleplay.

Legge Regionale sulle politiche a favore dei diritti delle persone con disabilità

Sul Bollettino ufficiale della Regione Piemonte è stata pubblicata la Legge n. 3/2019 “Promozione delle politiche a favore dei diritti delle persone con disabilità”.

Le legge persegue i seguenti obiettivi:
a) sostenere la dignità, i diritti e le libertà fondamentali di ogni persona con disabilità, in particolare sulla base dei principi di eguaglianza, non discriminazione e solidarietà;
b) porre in essere azioni volte a concorrere alla rimozione delle barriere fisiche, sensoriali e culturali che impediscono il pieno sviluppo della persona con disabilità e il raggiungimento della massima autodeterminazione possibile, intesa quale capacità di sviluppare autonomamente le proprie relazioni sociali, economiche e culturali;
c) disciplinare gli interventi regionali relativi alle politiche per la disabilità, uniformando il contesto legislativo regionale alle finalità di cui al comma 1 e alle linee guida del Programma biennale d’azione, redatte dall’Osservatorio nazionale sulla condizione delle persone con disabilità,
di cui alla legge 18/2009;
d) favorire il coordinamento delle politiche a favore delle persone con disabilità attraverso sinergie e accordi con gli enti pubblici e privati presenti sul territorio regionale, con le associazioni di tutela delle persone con disabilità maggiormente rappresentative e con tutti gli attori coinvolti nella gestione e accompagnamento all’autonomia delle stesse.

Vai al testo

Reddito di cittadinanza e nuclei con situazioni di disabilità

Il 17 gennaio 2019 il Consiglio dei Ministri ha approvato le “Disposizioni urgenti in materia di reddito di cittadinanza e di pensioni”.

Il decreto tiene conto delle provvidenze economiche per invalidità civile, cecità, sordità, al fine del computo del reddito familiare, pur non aumentandole.

Vai all’articolo “Quali soluzioni di contrasto alla povertà?

Una pagina dedicata alla disabilità sul portale della Regione Piemonte

La Regione Piemonte ha aperto sul proprio portale una nuova sezione tematica rivolta a persone con disabilità.

Diritti e opportunità, servizi, informazioni, notizie utili e approfondimenti in ambito di istruzione, lavoro, assistenza socio-sanitaria, trasporto, sport e tempo libero.

Vai al sito

Area onlus e il Gaslini uniti nella cura ai bambini con disabilità

Grazie a un investimento di 50 mila euro della società genovese di gestione del risparmio Yarpa, partità a breve un progetto quinquennale che vede uniti l’ospedale Gaslini e Area Onlus. Verranno introdotte innovazioni tecnologiche, che si configurano come strumenti molto potenti per migliorare la personalizzazione e la generalizzazione dei risultati degli interventi.

Area Onlus, l’associazione che ha creato e gestisce il nostro portale, è nata a Torino nel 1982 per dedicarsi all’assistenza delle persone con disabilità e delle rispettive famiglie. Dalla sua nascita a oggi oltre 15.000 persone hanno usufruito dei servizi di Area. Ogni anno vengono seguite circa 350 famiglie.

L’ospedale pediatrico Giannina Gaslini, fondato a Genova nel 1931 dal Senatore Gerolamo Gaslini, si prende cura del bambino dal concepimento all’età adulta oltre ad essere un policlinico pediatrico tra i più grandi in Europa. Riceve più del 42% dei ricoveri annui da altre regioni, con circa un migliaio di pazienti provenienti da oltre 70 paesi del mondo.

DSA: le agevolazioni fiscali per l’acquisto di strumenti compensativi

In presenza di invalidità o handicap, le spese sostenute per il computer e il tablet possono essere detratte dall’IRPEF (al 19%), quando questi strumenti “sono preposti ad assistere alla riabilitazione, o a facilitare la comunicazione interpersonale, l’elaborazione scritta o grafica, il controllo dell’ambiente e l’accesso alla informazione e alla cultura in quei soggetti per i quali tali funzioni sono impedite o limitate da menomazioni di natura motoria, visiva, uditiva o del linguaggio”

La legge di bilancio 2018 (Legge n. 205/2017), in vigore dall’1 gennaio, ha esteso questa possibilità alle spese per computer, tablet e strumenti tecnologici (compresi i software) compensativi nel caso di studente della scuola dalla primaria alla secondaria di II grado (“scuola superiore”) con certificazione DSA.

Leggi tutto

Invalidi e dichiarazioni di assenza di ricovero: convenzione INPS e Ministero della Salute

L’indennità di frequenza e l’indennità di accompagnamento sono incompatibili con il ricovero a spese dello Stato (es. in ospedale).

Per questo motivo per i titolari di queste indennità era obbligatorio fino a quest’anno dichiarare annualmente gli eventuali giorni di ricovero. La dichiarazione si chiama “ICRIC” (Invalidità Civile – RICoveri)

Da quest’anno l’INPS e il Ministero della Salute hanno stipulato una convenzione, per la quale i dati relativi ai ricoveri verranno trasmessi automaticamente all’INPS, sollevando il cittadino da questa ennesima incombenza amministrativa.

Vai al comunicato dell’INPS

Attività per giovani e ragazzi con disabilità

Dal mese di febbraio sono aperte le iscrizioni per i laboratori di Area onlus (dipartimento “Filo Rosso”), dedicati a ragazzi e giovani con lieve disabilità intellettiva.

A mente aperta, percorso centrato sul potenziamento/mantenimento cognitivo, con l’obiettivo di stimolare e mantenere attive le competenze cognitive acquisite nel proprio percorso di studi e di migliorare le competenze di apprendimento in chi frequenta le scuole superiori.

mente aperta

Comprende un modulo letterario-artistico – in cui vengono letti e analizzati testi tratti dai classici della letteratura e opere dei maggiori artisti- e uno scientifico/pratico- in cui si  approfondirà la conoscenza dei fenomeni scientifici naturali in cui ci troviamo immersi.

Un percorso costruito con una formula didattica comprensibile e accattivante, trattata con presentazioni multimediali, esperimenti, letture e giochi.

Organizzazione: il percorso comprende 15 incontri, a cadenza settimanale il lunedì, dalle 9,30 alle 12,30.

Contributo: 350 euro all’anno. Inoltre occorre versare la quota annuale di 50 euro di  tessera associativa.

Il laboratorio verrà avviato con un minimo di 4 partecipanti.>

Conduzione: Dott.ssa Giovanna Zappalà, affiancata da tirocinanti dell’Università degli studi di Torino.

Gestione dell’ansia e delle emozioni con le tecniche integrate di rilassamento, percorso che integra tecniche di rilassamento progressivo, di training autogeno e di mindfulness, centrato sul respiro consapevole. Migliora l’equilibrio tra mente e corpo, in quanto favorisce il rilascio di tensioni muscolari, con la conseguente diminuzione dei pensieri intrusivi e la riduzione degli stati d’ansia, una maggiore calma e serenità. Consiste in semplici esercizi – studiati appositamente per ragazzi e giovani con fragilità e disabilità- per apprendere la respirazione diaframmatica, le varie tecniche di rilassamento e le modalità di visualizzazione delle emozioni, termina con un momento di confronto e condivisione dei vissuti emersi.

Yoga

Organizzazione: Il primo modulo comprende 5 incontri, il mercoledì (ogni 15 giorni) dalle 16,30 alle 18,00. (mercoledì 21 febbraio; 7 e 21 marzo, 4 aprile e 28 aprile).

Contributo: 50 euro. Inoltre occorre versare la quota annuale di 50 euro per l’Area pass.

Conduzione: dott.ssa Nadia Marabese

 

Informazioni e iscrizioni: Area onlus 011837642

nadiamarabese@areato.orgfilorosso@areato.org

Esenzione ticket in caso di malattie rare

In Piemonte le persone affette da malattie rare hanno diritto all’esenzione dal pagamento del ticket anche sui farmaci di Fascia C.

Leggi come ottenere i farmaci

Area al festival Tuttestorie di Cagliari

Area onlus, con i laboratori di Dito e la mostra Vietato non sfogliare, è lieta di essere stata invitata a partecipare al festival Tuttestorie, Cagliari.

 

Vai al programma

Area al Salone del libro

Anche quest’anno Area onlus e la mostra Vietato non sfogliare saranno ospiti al Salone internazionale del libro di Torino con uno stand dedicato, presso il Padiglione 5 – Bookstock Village.

Gli incontri con gli autori copriranno praticamente tutte le tipologie di libri accessibili, salvo i libri tattili.

Da non perdere Melvin e Boonen, autori fiamminghi di due fumetti ad alta leggibilità divertentissimi; Aaron Becker, autore della trilogia di silent book “Viaggio” – “Scoperta” – “Ritorno”; e Gabriele Clima che con il libro “Il sole fra le dita” – è candidato al premio Andersen 2017.

 

Gli appuntamenti

Giovedì 18 maggio
Alle 14:30 – Booktop extra. La parola ai ragazzi
Presentazione delle videorecensioni realizzate dagli alunni di alcune scuole elementari e medie nell’ambito del progetto Book Extra, dedicato alla diffusione della lettura accessibile
6-13 anni – Spazio Stock

Venerdì 19 maggio

Alle 10:30 – Un giorno nella vita di tutti i giorni. La poesia della quotidianità
5-6 anni – Laboratorio Nati per leggere

Alle 12:30 – Incontro con Aaron Becker
6-11 anni – Spazio Stock

Alle 13:00 – Nel lontano mondo di mongolfiera
5-7 anni Laboratorio Parole 1

Alle 14:45 – Il sole fra le dita. Normalità e disabilità
Dai 13 anni – Laboratorio Parole 1

Sabato 20 maggio

Alle 11:45 – Come si disegna un Mammut? – Laboratorio con Melvin e Boonen
6-8 anni Laboratorio Immagine 2

Alle 14:15 – I tre porcellini in CAA – Attività
Dai 3 anni – Laboratorio Nati per Leggere

Alle 15:30 – Filastroccario: Gennaio Febbraio Marzo – Attività
4-9 anni – Laboratorio Parole 2

Domenica 21 maggio

Alle 11:45 – I mei compagni sono mostri! – Attività
Laboratorio Parole 2

Lunedì 22 maggio

Alle 11:45 – Chi ha fatto la spia? – Attività
9-10 anni – Laboratorio Parole 2

Alle 18 – MAVI e il Circolo dei bimbi scrittori. Educare al piacere di leggere e scrivere – Attività
Insegnanti, educatori, genitori – Laboratorio Parole 1

Gruppi d’incontro per siblings

Gruppi d’incontro per siblings: sono aperte le iscrizioni.

Essere sibling, cioè fratello/sorella di una persona disabile, è una condizione che se da un lato favorisce lo sviluppo di capacità e sensibilità, dall’altro implica una sfida evolutiva e maturativa che può essere affrontata in modo più efficace condividendo la propria esperienza con persone che vivono la medesima condizione.

Area onlus organizza gruppi di parola dedicati ai siblings condotti da professionisti esperti, che si terranno con cadenza quindicinale presso la sede dell’Associazione in corso Regina Margherita 55, Torino.

I gruppi saranno divisi per età

Gruppo adolescenti: età 14-20

Gruppo adulti: età 40-60

 

Il contributo richiesto ai partecipanti è di 50 euro all’anno (12 incontri).

La partecipazione è subordinata ad un colloquio individuale con i conduttori; per i minori il colloquio preliminare sarà esteso anche ai genitori.

Contatti

Telefonare al 011/837642 e chiedere di

Dr. Alberto Sacchetto ( coordinatore gruppo età 14-20)

Dr. Massimo Poglio (coordinatore gruppo età 40-60)

Scarica il volantino

Novità sull’indennità di accompagnamento

L’indennità di accompagnamento fino al 2016 (dal 1980) veniva concessa se la commissione ASL e la successiva commissione ministeriale di seconda istanza valutavano che la persona invalida civile non fosse autosufficiente.

Ora in parte le cose cambiano. Se il medico che compila il certificato telematico per la richiesta di accertamento d’invalidità  non spunta la casella relativa alla non autosufficienza, l’INPS non potrà riconoscere il diritto all’indennità di accompagnamento, a meno che il medico non rediga un ulteriore certificato online a integrazione del precedente, su richiesta della commissione medico-legale. Nei casi dubbi è quindi opportuno che il medico spunti la casella corrispondente.

Fonte: INPS – Direzione regionale piemonte

Vietato non sfogliare a Volpiano

Grazie al progetto “Librabile _BookTop Extra” finanziato dalla Compagnia di San Paolo con il bando “Stiamo tutti Bene 2017” la mostra Vietato Non Sfogliare sarà esposta presso la biblioteca di Volpiano dal 20 al 25 febbraio.

In orario scolastico la visita è riservata alle classi; dalle 16 alle 18 in settimana e dalle 15 alle 18 di sabato è aperta al pubblico.
Link sito comune Volpiano http://www.comunevolpiano.to.it/ComAppuntamentiDettaglio.asp?Id=56469

Iniziative correlate:

Due Workshop per adulti:

1. BES e strumenti per lo studio e per l’inclusione scolastica
LUNEDI’ 20/02, ore 17.00-18.30, scuola media via Sottoripa, 3

Relatrici: Laura Grasso e Gabriela Laudario Ferraz (Area onlus)

I Bisogni Educativi Speciali richiedono uno sguardo personalizzato che pone al centro dell’osservazione e della progettazione didattica l’individuo in formazione. Uno degli aspetti più critici della nuova direttiva ministeriale consiste nel tenere insieme lo sguardo alla persona e quello al gruppo, favorendo il processo inclusivo. Le possibilità che gli strumenti informatici offrono, consentono agli insegnanti di personalizzare il programma didattico per gli alunni con disturbo specifico dell’apprendimento e per i BES e ai genitori di supportarli nello studio.

2. Il Metodo Ma.Vi.™: Strumento educativo di visualizzazione dei legami di coesione del testo

GIOVEDI’ 23/02, ore 18.00-19, scuola primaria Ghirotti

Relatrice: Emanuela Valenzano

Nato come metodo adatto al lavoro educativo con bambini e ragazzi sordi, da vent’anni è utilizzato con allievi con difficoltà di comprensione del testo. Nell’incontro verrà presentato il manuale “EDUCARE ALLA LETTURA CON I MARCATORI VISIVI” e verrà delineato il metodo.

Un laboratorio per bambini (5-8 anni):

Un libro da toccare: storie per dita e occhi curiosi
GIOVEDI’ 23 dalle 17 alle 18:30 presso la Biblioteca, via Carlo Botta, 26

Nella fantasia e nelle mani degli artisti, ogni materiale può trasformarsi in qualcosa di diverso e regalare un’apparenza del tutto nuova a oggetti preesistenti.
A partire dalle avventure di Giorgetto, animale bizzarro che cambia costantemente aspetto, i partecipanti al laboratorio potranno sperimentarlo in prima persona, scatenando la loro immaginazione per creare personaggi imprevedibili da materiali più o meno comuni. Il risultato sarà un libro tattile davvero originale, capace di narrare storie curiose da scoprire tanto per chi legge con gli occhi quanto per chi legge con le dita.

Info: http://www.comunevolpiano.to.it/ComAppuntamentiDettaglio.asp?Id=56436

I laboratori per ragazzi con disabilità cognitiva

Partono ad Area i nuovi laboratori di letteratura, yoga e cucina per ragazzi con disabilità cognitiva.

I laboratori si terranno ad Area onlus – C.so Regina Margherita, 55 Torino

Info e iscrizioni

Contributo per parrucche e apparecchi acustici digitali

La Regione Piemonte ha deliberato i contributi per l’acquisto di parrucche a favore di bambine, adolescenti e donne residenti in Piemonte affette da alopecia a seguito di chemioterapia per tutto il … 2016.

Inoltre, per lo stesso anno, sono prorogati i contributi per:

– la quota eccedente relativa ad apparecchi acustici digitali per minori di età compresa fra 0 e 14 anni

– processore esterno orecchio medio e relativo materiale acustico

– pile ricaricabili e carica batterie per portatori di impianto cocleare

Le famiglie che hanno sostenuto questo tipo di spese nell’arco del 2016, pertanto, possono richiedere il rimborso

Vai alle disposizioni regionali

Come si possono ottenere apparecchi acustici?

 

Vietato non sfogliare a Bookcity: Letture per tutti, nessuno escluso

Come rendere la lettura accessibile a tutti?

—–

Il 18 novembre, si terrà l’incontro “Non uno di meno” presso la Casa della Memoria, a Milano. Una giornata di formazione rivolta ai diversi soggetti coinvolti nella promozione della lettura nei ragazzi nel rispetto delle diverse abilità, con l’obiettivo di informare e dare visibilità ai progetti in essere e consolidare alleanze tra esperienze e competenze diverse.destinata al personale delle biblioteche, a educatori ed educatrici, insegnanti, associazioni, editori e professionisti che si occupano di disabilità. Al pomeriggio è previsto un laboratorio per adulti sulle letture accessibili.

Il 19 novembre La Grande Fabbrica delle Parole ha organizzato la tavola rotonda “Letture per tutti, nessuno escluso” aperta a tutti, specialisti e non, con l’intento si sensibilizzare anche chi non si occupa direttamente di questi temi. In concomitanza con la Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e a partire dal Patto di Milano per la lettura, ci si confronterà sul tema della lettura inclusiva.

Al pomeriggio è previsto un laboratorio di letture multisensoriali e accessibili per bambini dai 5 agli 8 anni in collaborazione con la Cooperativa Accaparlante Bologna.

L’obiettivo di queste due giornate è condividere esperienze differenti nell’ambito dell’inclusione e scambiare buone pratiche, per fornire strumenti concreti per abbattere tutte le barriere invisibili che impediscono l’accesso al libro.

Durante Bookcity inoltre sarà possibile visitare “Vietato non sfogliare“, mostra di libri accessibili per bambini con necessità speciali e di libri per l’infanzia dedicati al tema della disabilità. Ideata e realizzata da Area Onlus, si compone di 80 testi di recente pubblicazione che costituiscono uno strumento semplice ed efficace di condivisione e di crescita. Lungo il percorso espositivo, accessibile e interattivo, è possibile scoprire libri tattili con traduzione in Braille, in Lingua Italiana dei Segni, ad alta leggibilità, in simboli, senza parole e audiolibri: veri e propri supporti adattati per agevolare la lettura di chi ha bisogni speciali, ma nello stesso tempo capaci di incuriosire e soddisfare tutti i lettori. La mostra è per la prima volta a Milano, sarà ospitata negli spazi della Casa della Memoria, per poi trasferirsi negli spazi della Ex Fornace, presso La Grande Fabbrica delle Parole.

Letture per tutti, nessuno escluso, Tavola rotonda sulla letteratura accessibile

NON UNO DI MENO – Seminario più Formazione per adulti “Storie in codice”
Invito

Bookcity

Area onlus

Disabilità, DSA: i servizi online di Area onlus

Nasce la pagina fb dei Servizi online di Area onlus, l’associazione no profit che si occupa di bambini e adolescenti disabili e con DSA e delle loro famiglie che gestisce anche il nostro https://dito.areato.org, il portale senza costi e senza pubblicità rivolto a chiunque si prenda cura di un minore con disabilità.

Leggi tutto

Gli apparecchi acustici per i minori di 18 anni

La Regione Piemonte ha integrato le linee guida per la prescrizione di apparecchi acustici con un documento relativo ai minori di diciotto anni.

Leggi tutto

“Mio fratello non è figlio unico”

“Mio fratello non è figlio unico. – Bisogni, difficoltà, risorse dei siblings”. Area sta conducendo una ricerca sul mondo dei fratelli e delle sorelle di persone con disabilità intellettiva lieve e medio-lieve, che prevede due batterie di interviste, una a siblings di 14-20 anni ed una a siblings di 40-60 anni. Se hai un fratello o una sorella con una disabilità intellettiva e la tua età è compresa nelle fasce 14-20 o 40-60 anni, ci sarebbe molto utile poterti intervistare. Titolare della ricerca è Alice Scavarda, dottore di ricerca in sociologia, vincitrice del Master dei Talenti CRT. Per contattarci puoi scriverci a alicescavarda@areato.org o a federicobaldi@areato.org, oppure puoi telefonare al numero 011-837642 e chiedere di Alice Scavarda, Alberto Sacchetto, Federico Baldi, oppure lasciarci un messaggio tramite la nostra pagina facebook.

Alice Scavarda è dottore di ricerca in Sociologia, vincitrice del Master dei Talenti per la società civile proprio con la ricerca in oggetto.

Alberto Sacchetto e Federico Baldi sono psicologi di Area onlus che da alcuni anni si interessano alla tematica dei siblings

 

Invalidità e handicap: in caso di rivedibilità

Come comportarsi quando sul verbale d’invalidità, cecità, sordità o handicap è riportata un data di rivedibilità?

La norma recita che vengono conservati tutti i diritti, le agevolazioni, le prestazioni di qualsiasi natura fino al nuovo accertamento e al termine dell’iter di verifica.

Cosa significa nei fatti?

Leggi tutto

Indennità per invalidi e ricovero

Uno dei requisiti per aver diritto all’indennità di accompagnamento (invalidi civili non autosufficienti) e all’indennità di frequenza (invalidi minori autosufficienti) è l’assenza di ricovero in istituto con pagamento della retta a carico dello Stato (o di Ente pubblico), per es. l’ospedale.

Se per l’indennità di accompagnamento era già chiaro che il ricovero fosse considerato tale quando pari o superiore a 30 giorni, rispetto all’indennità di frequenza la legge la indicava come incompatibile con qualsiasi tipo di ricovero.

L’INPS ha di recente omologato il criterio: le due indennità sono incompatibili con un ricovero a spese dello Stato o di Ente pubblico pari o superiori a 30 giorni. 

Vai all’articolo

Settimana del Libro Accessibile

Dopo il grande successo della prima edizione, dal 9 al 15 novembre 2015 Area organizza la seconda edizione della Settimana del Libro Accessibile: una settimana di incontri, workshop e laboratori incentrata sul tema del libro accessibile (tattile, digitale, in CAA, con marcatori visivi e LIS, ad alta leggibilità, senza parole, in simboli).

Sono previsti incontri per le classi con Angelo Petrosino, Antonio Soggia, Sandra Dema e Anna Curti, Maurizio Molan e Francesca Carbonini mentre le famiglie sono invitate a una straordinaria mattina di letture con l’autrice Elisa Mazzoli.

 

Antonio2Cover.ai io no! o forse sì mamma anche le rondini sognano Foto del 07-10-15 alle 14.40 noi

 

 

Dal 9 al 20 novembre sarà inoltre possibile visitare la mostra Vietato non sfogliare, allestita negli splendidi spazi della Scuola Holden (piazza Borgo Dora 49, Torino, dal lunedì al venerdì dalle 10.00 alle 18.00).

La visita alla mostra e la partecipazione agli incontri e ai laboratori sono gratuite previa prenotazione al numero 011837642 (dal lunedì al giovedì dalle 9 alle 18).

 

Schermata 2015-10-28 alle 15.05.34

 

 

 

Per scaricare il programma in pdf degli incontri clicca qui.

 

 

 

 

immagine_completa_bassa

 

 

 

 

Per avere maggiori informazioni sulla mostra Vietato Non Sfogliare clicca qui.

Autismo e invalidità: le indicazioni dell’INPS

L’INPS ritorna sull’accertamento dell’invalidità e dell’handicap per persone con autismo. Ha infatti integrato il Messaggio 5544/2014 (“Autismo: linee guida medico-legali”) con due successive “Comunicazioni tecnico-scientifiche” (2 marzo e 2 aprile 2015).

I punti salienti sono:

– il giudizio medico-legale non può essere basato su una “osservazione clinica estemporanea”, ma deve “derivare da una corretta interpretazione della documentazione clinica presentata”. A questo proposito “è necessario pertanto che la diagnosi di Autismo venga effettuata da strutture specializzate del Servizio Sanitario Nazionale secondo protocolli raccomandati da Linee Guida accreditate”

– non è previsto alcun automatismo rispetto al riconoscimento dell’indennità di accompagnamento e all’handicap con connotazione di gravità (leggi “Certificati e Documenti“), sebbene l’INPS ritenga che debbano essere riconosciuti in presenza di un livello di severità pari a 3 (DSM-V), rilevato da centri specializzati

Per quanto concerne la rivedibilità, l’INPS ribadisce che “le previsioni di rivedibilità in minore affetto da disturbo autistico trovano ragione solo nei casi in cui le strutture di riferimento attestino un disturbo autistico di tipo lieve o borderline con ritardo mentale assente o lieve”.

Provvidenze economiche e cittadini extracomunitari

La Corte Costituzionale ha decretato che anche le provvidenze per cecità siano un diritto dei cittadini extracomunitari.

La sentenza è la n. 22 del 27 gennaio 2015

Ora i cittadini extracomunitari con permesso di soggiorno (valevole almeno un anno) possono richiedere tutte le provvidenze previste per l’invalidità civile.

Vai all’articolo

Assistenza pediatrica a minori stranieri

Fino ad oggi i bambini senza documenti di soggiorno non avevano diritto al pediatra del Sistema Sanitario, se non ricorrendo al pronto soccorso. Dal 18/3 in Piemonte le regole sono cambiate.

Vai all’articolo

Vai alla delibera regionale

Invalidità e handicap: la rivedibilità

Alcuni verbali di invalidità o di handicap riportano una data di rivedibilità; significa che il verbale avrà una validità limitata nel tempo e che vostro figlio dovrà sostenere un nuovo accertamento entro la data indicata.

L’INPS ha chiarito con la circolare 10/2015 che in questi casi sarà l’INPS stessa a richiamare a visita le persone e ad effettuare materialmente l’accertamento: dunque l’accertamento per rivedibilità non verrà più svolto presso le ASL di residenza, bensì presso una sede dell’INPS, indicata nella lettera di convocazione.

 Vai all’articolo

Neomaggiorenni e invalidità

La trasformazione in legge del Decreto semplificazione (L114/2014) ha introdotto importanti novità. Una di queste è che i minori che percepiscono indennità di accompagnamento per invalidità civile o per cecità civile, o indennità di comunicazione, non dovranno essere sottoposti a un nuovo accertamento una volta divenuti maggiorenni. Le provvidenze economiche (pensione di inabilità, pensione per ciechi, pensione per sordi) verranno riconosciute in automatico.

Leggi il messaggio INPS 1/10/2014 n. 7382

Consulta la scheda su Handy.Lex

Vai alle novità introdotte dalla L. 114/2014

Torino, cultura accessibile a non vedenti

L’Apri, in collaborazione con “Idea solidale” ha presentato ieri la Guida ai musei di Torino. La guida contiene 26 schede relative ai musei torinesi che hanno realizzato percorsi tattili, audioguide o ipotesi di visite guidate specificamente rivolte ad un pubblico di persone disabili visive.
Info: apri@ipovedenti.it

DSA: diagnosi e certificazione

Sono state pubblicate il 18/9 le “Indicazioni per la diagnosi e la certificazione diagnostica dei Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) nella Regione Piemonte”.

Leggi la determina e il Percorso di diagnosi e certificazione

Autismo infantile e accertamenti d’invalidità

L’INPS con un proprio Messaggio, definisce che in caso di autismo infantile l’accertamento di invalidità o di handicap non debba prevedere un nuovo accertamento prima del diciottesimo compleanno.

In realtà l’INPS ha precisato che fra le patologie esenti da revisione (DM 2/10/2007) è espressamente previsto l’autismo, ma lascia aperto un grado di discrezionalità, poiché esenta soltanto le situazioni non “lievi” o “borderline”.

Leggi anche: Cosa si intende per “rivedibilità”?

Agevolazioni fiscali sull’auto: novità per i minori

L’Agenzia delle Entrate ha abolito l’obbligo agli adattamenti per fruire delle agevolazioni fiscali sull’auto, se richieste per minori con disabilità. Leggi tutto

Conferenza ad Area: rapporto genitori-figli

Il 27 Maggio alle ore 20.45 nella sede di Area Onlus si terrà un incontro/dialogo con il Dottor Ancona, psichiatra e psicoterapeuta e la Dottoressa Valetto, medico e giornalista, che insieme ripercorreranno le fasi della relazione genitore-figlio alla luce delle più recenti acquisizioni neurobiologiche.

Eastin: trova l’ausilio con un clic!

Sul Portale Europeo degli ausili è possibile effettuare ricerche approfondite su tutto il mondo degli ausili nelle diverse lingue dell’Unione europea. Eastin integra attualmente otto portali nazionali sulle tecnologie assistive ed è stato creato dal CITT della Fondazione Don Gnocchi.

Leggi su www.eastin.eu

Come proporre un Libro Parlato

Il Libro Parlato è un servizio offerto dall’UICI di Torino che consente a migliaia di persone cieche e ipovedenti di accedere alla cultura, studiare in autonomia, ma anche concedersi il sano e insostituibile piacere della lettura. Dal 16 gennaio é possibile richiedere la registrazione di opere non presenti nel catalogo del Centro Nazionale del Libro Parlato.

Vai all’articolo

 

Henry Winkler e la dislessia. Il video

Pubblichiamo il video proiettato in occasione del recente convegno “Imparare? Un gioco da ragazzi” svoltosi nell’ambito del festival “I luoghi delle parole” di Chivasso.

Si tratta un montaggio di passi tratti sia dall’intervista resa da H. Winkler in esclusiva ad Area onlus, sia dalle riprese del suo intervento al Cecchi point, nell’ambito del Salone del libro 2013 – sezione off.

Vai al video

Inclusione scolastica e Bisogni Educativi Speciali

Il Ministero dell’Istruzione ha pubblicato in gennaio 2013 la Direttiva del 27/12/2012 relativa ai Bisogni Educativi Speciali (BES). Con il termine BES si intendono:

  1. alluni con disabilità
  2. alunni con DSA
  3. alunni con svantaggio socio-economico, linguistico, culturale.

La Direttiva estende i benefici della L. n° 170/10, cioè le misure compensative e dispensative a tutte queste tipologie.
Anche in assenza di certificazioni di invalidità/handicap, quindi, le misure compensative o dispensative spetteranno ora agli alunni con deficit da disturbo dell’attenzione e dell’iperattività (ADHD) e agli alunni con funzionamento cognitivo limite (borderline), oltre agli alunni con svantaggio socio-economico, linguistico, culturale. Il Ministero non ha precisato però a chi sia a carico la certificazione di BES.

Leggi la scheda Normativa di Salvatore Nocera (scheda 419).